Post Ponza #1

June 12, 2018

 Il lavoro del CISCA non finisce al termine della stagione di inanellamento, continua semplicemente 'dietro le quinte'. 

 

Dopo lo smontaggio, si continua a pulire, sistemare, catalogare e riorganizzare tutto il materiale. 

Nelle foto vedete la nostra Raffaella, che, insieme a Fabio e altri aiutanti, ha pulito tutti i circa 400 sacchetti di stoffa per poi lavarli e riporli in attesa del prossimo anno.

 

Può sembrare un numero esagerato, ma in situazioni di picco di catture, è necessario avere un numero di sacchetti sufficienti per ospitare tutti gli uccelli che arrivano alle reti. In caso contrario, l'attività della stazione potrebbe venirne danneggiata. 

 

I sacchetti sono il lo strumento più consigliato per il trasporto degli uccelli dalle reti al tavolo di inanellamento. Infatti, è preferibile al trasportare l'animale in mano, poichè più sicuro e comodo. 

La cosa più importante è che la stoffa dei sacchetti permetta il passaggio di aria. Abbiamo scelto per la nostra stazione sacchetti di stoffa chiara, cosicchè i raggi del sole non surriscaldino troppo l'animale all'interno e  di modo che l'aria passi senza problemi attraverso la trama del materiale. Il lato negativo dell'uso del cotone è che assorbe facilmente l'acqua degli escrementi e degli uccelli bagnati. Questo però aiuta anche ad asciugare gli uccelli che magari si sono bagnati per via della pioggia. E' buona prassi pulire periodicamente i sacchetti durante il periodo di attività e lavarli per bene alla fine della stagione, senza però usare detersivi troppo chimici che potrebbero infastidire o irritare gli animali una volta a contatto con la stoffa.

 

I sacchetti sono pronti, ma ci sono ancora tante altre cose da fare prima di iniziare una nuova stagione!

 

 

The work of the CISCA team does not stop at the end of the ringing season, it simply continues 'behind the scenes'.

 

After dismantling the station, we continue to clean, arrange, catalog and reorganize all the material.


In the photos you see our Raffaella, who, together with Fabio and other helpers, has cleaned all the about 400 cotton bags and then wash them and put them back, waiting for next year.

 

It may seem an exaggerated number, but in peak catch situations, it is necessary to have enough bags to accommodate all the birds that arrive at the nets. Otherwise, a deficit of free bags sometimes may cause disturbances in station work. 

 

The bags are the most recommended tool for the transport of birds from the nets to the ringing table. In fact, it is preferable to carry the animal in hand, as it is safer and more comfortable.
The most important thing when preparing bags is to use linen that allows for thepassage of air. We have chosen clear-coloured cotton bags for our station, so that the sun's rays do not overheat the animal inside and so that the air passes hrough the material's weft. The downside of using cotton is that it easily absorbs the water from droppings and wet birds. But this also helps to faster dry up the birds that are wet because of the rain. It is a good practice to periodically clean the bags during the period of activity and wash them well at the end of the season, without using too much chemical detergents that could annoy or irritate the animals once they come into contact with the fabric.ù

 

Our bags are ready, but there are still many other things to do before starting a new season!
 

 

 

Please reload

CISCA Posts

May 11, 2019

Please reload

Archive
Please reload

Follow Us