top of page
Cerca
  • aleliu

Aprile 2024

Non una stagione semplice quest'anno: siamo spesso costretti a chiudere le reti per via del maltempo persistente. Diversi temporali e tempeste di vento di sono abbattuti sull'isola (come un po' in tutta la penisola) ostacolando le attività di inanellamento.

Infatti, con condizioni avverse, le attività di cattura si arrestano, non solo perchè gli uccelli si muovono in misura molto minore rispetto al solito, ma anche perchè ogni procedura deve essere svolta ponendo la salute e il benessere degli animali come priorità, e vento e pioggia possono determinare un rischio per gli uccelli nelle che finiscono le reti.


Fra una giornata meno proficua e l'altra, non mancano però le soddisfazioni: abbiamo infatti inanellato la seconda Salciaciola nella storia della stazione (Locustella luscinioides).


Un altro record è quello dei 10 Succiacapre (Caprimulgus europaeus) inanellati in una sola sera a fine aprile, arrivati nelle nostre reti assieme a tre Assioli (Otus scops), entrambe especie tipicamente crepuscolari/notturne.


Ci stiamo dirigendo verso il picco di migrazione, ed infatti, nei giorni in cui il meteo ci concede di lasciare le reti aperte, le catture si fanno più abbondanti: il record è del 26 aprile con 1058 uccelli inanellati in un giorno.

Siamo anche nel periodo di maggio diversità di specie catturate. Sotto alcune foto di alcuni esemplari inanellate nelle scorse settimane: Tortora selvatica (Streptopelia turtur), Rondone (Apus apus), Calandra (Melanocorypha calandra), Codirossone (Monticola saxatilis), Averla capirossa (Lanius senator).




49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page