top of page
Cerca
  • aleliu

I numeri di Ponza



In questi giorni di maggio il flusso migratorio è cresciuto, come di consueto, per cui le attività di inanellmento si fanno più intense.

Sono i giorni in cui stormi di uccelli sorvolano l'isola e entrano copiosi nelle nostre reti, facendoci raggiungere i numeri da record classici di questo periodo.

Sabato 6 maggio abbiamo raggiunto il numero più alto di uccelli inanellati in un solo giorno per la stagione 2023, con in totale 1717 catture. Questa cifra così alta entra infatti nel podio delle giornate con più catture di sempre, posizionandosi al terzo posto dopo la giornata da 1956 uccelli inanellati nel 2016 e quella da 1737 del 2011.

I giorni successivi e precedenti sono stati comunque intensi con alti picchi sui 1200 uccelli giornalieri o catture più costanti di 800-900 uccelli al giorno.



L'attività così intensa ci ha fatto battere un altro tipo di record, però, poichè un susseguirsi di giornate così impegnative ci ha portato a inanellare 6280 uccelli nel giro di soli 6 giorni (dal 2 al 7 maggio 2023), superando il record passato di 5238 inanellati fra il 9 e il 14 maggio 2009.

Secondo le analisi fatte sui dati di 18 anni di inanellamento sull'Isola di Ponza, si può affermare che si sta verificando uno spostamento temporale del flusso migratorio presso i punti di passaggio nel Mediterraneo. Infatti, l'articolo scientifico pubblicato tre anni fa (Maggini et al., 2020) dimostra che nel periodo di indagine gli uccelli hanno anticipato il loro passaggio di circa 0.7-1 giorno all'anno e ciò sembra essere dovuto agli effetti del cambiamento climatico.


Infine, in tutto dal 2002, ovvero l'anno di inizio dell'attività della CISCA, fino ad oggi sono stati inanellati più di 300000 uccelli!

Questi successi sono garantiti solo dall'impegno di volontari e aiutanti, il cui contributo è preziosissimo per le attività scientifiche della stazione di inanellamento di Ponza!



116 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page